Gordana Restović: Il Festival del cinema di Pola non si ferma

Dal 29 agosto al 4 settembre saranno 16 i film in gara per l’Arena d’oro

Il 67°Festival del cinema di Pola sta per aprire i battenti, accolto con grande entusiasmo degli amanti della cinematografia e della cultura in generale. Un’edizione decisamente ridotta rispetto a quelle precedenti, ma che tutti ricorderemo come uno degli eventi speciali dell’estate istriana 2020. In gara 16 film: 6 di produzione croata e 10 in coproduzione tra paesi di area balcanica ma non solo. Ogni film, lo ricordiamo, è sottotitolato in lingua inglese.

A Gordana Restović, direttrice del Festival, abbiamo chiesto quali saranno le novità di carattere organizzativo e logistico di questa 67° edizione del Festival, in programma dal 29 agosto al 4 settembre.

Quella di quest’anno sarà un’edizione particolare, sia per la scelta dei luoghi adibiti alle proiezioni sia per la limitata partecipazione degli addetti ai lavori. Quali modifiche avete dovuto apportare agli aspetti organizzativi del Festival?

- Il 67 ° Pula Film Festival sarà sicuramente ricordato nella storia come un’edizione speciale. Le nuove misure di sicurezze a cui tutti, negli ultimi mesi e in tutto il mondo, dobbiamo attenerci ha ovviamente comportato dei cambiamenti nella pianificazione degli eventi. In collaborazione con il Comando della Protezione Civile, ovvero il Consiglio del Festival, il cui presidente è il Ministro della Cultura della Repubblica di Croazia, siamo riusciti a dare continuità a un’iniziativa importante per il mondo culturale croato e riteniamo che questo sia davvero un buon risultato. Purtroppo è stato impossibile mantenere intatta la formula a cui il pubblico è abituato da anni. È stato necessario ridurre il numero delle location in cui si terranno le proiezioni e non includere nella programmazione eventi che potrebbero comportare un rischio, anche se minimo.

Anche quest’anno, dunque, “cinema sotto le stelle”? Dove si svolgeranno le altre proiezioni?

- Siamo consapevoli che il pubblico del Festival è abituato ad assistere alle proiezioni in diversi luoghi della città, ma quest’anno abbiamo dovuto limitare a tre il numero delle location: l’Arena, il Teatro Nazionale Istriano e il Cinema Valli. Fortunatamente, l’Arena è talmente spaziosa che, anche contingentando il numero degli ingressi, consentirà di raggiungere un numero rappresentativo di spettatori. Quindi si, anche per questa edizione i film saranno sotto le stelle! Le proiezioni, conseguentemente alla necessità di posticipare il Festival a fine agosto, inizieranno alle 20:30 anziché alle ore 21:00.

Anche quest’anno, dunque, “cinema sotto le stelle”? Dove si svolgeranno le altre proiezioni?

- Siamo consapevoli che il pubblico del Festival è abituato ad assistere alle proiezioni in diversi luoghi della città, ma quest’anno abbiamo dovuto limitare a tre il numero delle location: l’Arena, il Teatro Nazionale Istriano e il Cinema Valli. Fortunatamente, l’Arena è talmente spaziosa che, anche contingentando il numero degli ingressi, consentirà di raggiungere un numero rappresentativo di spettatori. Quindi si, anche per questa edizione i film saranno sotto le stelle! Le proiezioni, conseguentemente alla necessità di posticipare il Festival a fine agosto, inizieranno alle 20:30 anziché alle ore 21:00.

Quest’anno non abbiamo in cartellone film italiani, per la situazione epidemiologica e le relative difficoltà di spostamento. Avete comunque ricevuto riscontro di interesse da in una futura partecipazione di produttori e registi italiani?

- La parte centrale del Festival è incentrata, come di consueto, sulla filmografia croata ed era nostra priorità, come ogni anno, dare enfasi alla produzione nazionale. A causa dell’emergenza sanitaria, quest’anno abbiamo dovuto omettere la sezione internazionale del programma. La selezione dei film e di alcune delle produzioni mondiali viene fatta dal direttore artistico del Festival e poi convalidata e accettata dal Consiglio del Festival. Sfortunatamente, quest’anno non ci sono state le condizioni necessarie per pianificare una presentazione della filmografia internazionale. Tuttavia, relativamente alla cinematografia italiana, l’istituzione pubblica del Pula Film Festival ha lanciato in agosto un programma di cinema all’aperto al Circolo, dal titolo “Circolo Classic”, con la proiezione di alcuni film “culto”, gioielli senza tempo del cinema italiano. Un’iniziativa che è stata molto ben accolta e che ha fatto registrare il tutto esaurito ogni sera.

Quali sono le misure di sicurezza a cui dovremo attenerci, secondo quanto prescritto dal Comando della Protezione Civile?

- Per quanto riguarda le proiezioni in Arena, gli spettatori potranno prendere posto già a partire dalle 19:00. Le maschere facciali saranno obbligatorie all’entrata e all’uscita ma non durante la proiezione. All’ingresso verrà rilevata a tutti la temperatura corporea e verranno richiesti i dati personali di identità. E naturalmente si renderà necessaria la disinfezione delle mani e il mantenimento della distanza di sicurezza di un metro e mezzo quando si entra e quando si esce. I sedili sono stati allestiti a coppie, distanziate di un metro e mezzo le une dalle altre. Credo comunque che si tratti di misure che i cittadini conoscono già, in quanto già in vigore per altri eventi culturali e di intrattenimento.

Tutto pronto quindi per la 67° edizione del Festival, sabato 29 agosto in Arena alle ore 20:30. Il Festival si aprirà con la Prima del film del Programma Croato “Mare”, diretto da Andrea Štaka, con Marija Škaričić e Goran Navojec.

La vendita dei biglietti è iniziata il 22 agosto presso l’Info Point Giardini, aperto ai visitatori tutti i giorni dalle ore 9:00 alle ore 21:00, dal 22 agosto al 4 settembre. Sarà anche possibile acquistare i biglietti presso il punto vendita di fronte all’Arena a partire dal 29 agosto, dalle ore 18:00 alle ore 22:30. Il costo del biglietto per le singole serate è di 25 kune, l’abbonamento per tutte le proiezioni è 150 kune. Tariffe scontate per studenti (7,00 kune) e pensionati (4,00 kune) e ingresso gratuito per le proiezioni al Cinema Valli e al Teatro Nazionale Istriano.

Il numero di posti è limitato, quindi meglio affrettarsi. Gli organizzatori ne consigliano l’acquisto online sul sito https://www.pulafilmfestival.hr/hr/ . Per ulteriori informazioni sui biglietti è disponibile anche il numero di telefono +385 99534 75 26.

Testo di Luisa SORBONE

Leave a Reply


4 + 6 =

KULTURISTRA – Sito internet culturale della Regione Istriana


Kulturistra.hr è un progetto della Regione Istriana e dell’Associazione Metamedij avviato e finalizzato allo sviluppo della rete informatica culturale nella Regione Istriana. Il progetto mira ad offrire informazioni sulle attualità culturali e nello stesso tempo offrire l’accesso a varie basi di dati che conterranno informazioni su tutte le persone attive nella scena culturale, sulle attività culturali, sui concorsi internazionali e sui potenziali partner internazionali. Con questo progetto vogliamo migliorare la comunicazione a livello orizzontale e verticale, che significa la comunicazione tra differenti enti culturali Istriani, tra gli enti culturali e gli artisti, ed in fine tra gli enti culturali, gli artisti ed il pubblico.
Il progetto è finanziato dalla Regione Istriana.

CONTATTACI

captcha

Copyright © kulturistra.hr 2021 | Impressum